Fotovoltaico: se i materiali non sono di qualità


Alcune problematiche che si possono verificare

I moduli fotovoltaici sono il cuore dell’impianto FV hanno un’aspettativa di vita di oltre 40 anni e pertanto si prevede che funzionino senza problemi almeno per suddetto periodo di tempo

 

Effetto dell’ingiallimento
 fv_giallo

Gli esempi mostrano come i raggi UV colpiscano i moduli FV di qualità inferiore. I difetti sono una conseguenza dell'utilizzo di materiali più scadenti ed economici. I raggi UV, entro un lasso di tempo di pochi anni, possono causare l'effetto dell’ingiallimento, che diminuisce l'assorbanza della luce e riduce in modo significativo il rendimento energetico fornendo così minor ritorno sugli investimenti.

 

Stratificazione e ossidazione

 fv_ossidazione

Al fine di ottenere una maggiore produttività, molti produttori FV spesso riducono il tempo di laminazione del modulo e ciò compromette la durata di vita dei moduli. Se il processo di laminazione è troppo breve, si possono verificare il distacco degli strati del modulo FV e la formazione di bolle d'aria; ciò può causare il surriscaldamento del modulo FV. Questo può anche permettere l’accesso di umidità all'interno del modulo, che può provocare l'ossidazione della cella.

 

Distaccamento del back-sheet

 fv_back_sheet

Se il processo di laminazione è troppo breve oppure viene utilizzato un backsheet di scarsa qualità, la conseguenza può essere il distaccamento del foglio dal lato posteriore del modulo FV. In questo caso i moduli FV non sono solo esteticamente inaccettabili, ma perdono anche la loro protezione meccanica ed elettrica. Oltre alle perdite di potenza, essi diventano anche pericolosi da usare e possono causare danni alle celle e ai connettori solari oppure permettere la penetrazione di umidità.

 

Un improprio processo di intelaiatura del modulo

 fv_telaio_rotto

Un improprio processo di intelaiatura del modulo può provocare il distaccamento della cornice una volta che il modulo FV è installato. Ciò può verificarsi a causa di pesanti carichi di neve e forti raffiche di vento, causando un pericolo per la sicurezza antincendio ed aumentando l’eventualità di scivolamento del modulo dal tetto.

 

Pericolo di incendio delle scatole di giunzione

fv_scatola_bruciata

Nel 2013 la NVWA – Autorità olandese per la sicurezza sui prodotti alimentari e di consumo ha lanciato un monito relativo ad oltre 650.000 moduli FV del brand Multisol, che presentavano un rischio di incendio con già 15 casi di impianti andati a fuoco in tutta Europa direttamente attribuiti a impianti FV con tali moduli. L'inchiesta ha rivelato che gli incendi sono stati causati da un difetto di progettazione delle scatole di giunzione che avrebbe portato alla corrosione da contatto dei contatti stagnati, che potrebbe portare alla fusione della scatola di giunzione, causare il potenziale guasto dell’impianto FV e anche gravi incendi. Il produttore Scheuten Solar ha dichiarato la bancarotta nel giugno 2013 a causa di questo problema.

 

 

.